Esame consulente ADR

Con il Decreto Legislativo n. 40 del 4 febbraio 2000 (di recepimento della Direttiva 96/35/CEE) e il Decreto Legislativo n. 35 del 27 gennaio 2010 è stata istituita e aggiornata la figura del “consulente per la sicurezza dei trasporti (su strada, per ferrovia e per via navigabile) di merci pericolose” o in modo più sintetico “consulente ADR”.
Il consulente per ottenere il certificato di formazione professionale deve superare un esame presso l’Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile.


Modalità di svolgimento dell'esame

Questo esame ha lo scopo di verificare la conoscenza del candidato in materia e attualmente viene svolto in Italia mediante una prova scritta.

In funzione della richiesta del candidato per la modalità (stradale (ADR) o ferroviaria (RID) o fluviale (ADNR) o anche in combinazione) e la specializzazione (classe 1, classe 2, classi 3, 4.1, 4.2, 4,3, 5.1, 5,2, 6.1, 6.2, 8 e 9, classe 7 o anche in combinazione o solo per prodotti petroliferi con numeri ONU: UN 1202, UN 1203, UN 1223) vengono preparate prove scritte che consistono, per i nuovi candidati, in due parti:

1. un quiz di almeno 40 domande a risposta multipla (“vero” o “falso”) o 20 domande a risposta libera il cui punteggio equivale al doppio di quelle a risposta multipla. Normalmente sono presenti entrambi i tipi di domande con maggioranza di domande a risposta multipla. Le singole domande vengono raggruppate in schede:

  • scheda base: 20 domande “risposta multipla” o 10 domande “risposta libera”

  • 1/3 schede modalità, ognuna: 10 domande “risposta multipla” o 5 domande “risposta libera”

  • 1/4 schede specializzazione, ognuna: 10 domande “risposta multipla” o 5 domande “risposta libera”
2. lo studio di un caso come prova di abilità allo svolgimento delle mansioni del consulente; l'argomento dello studio del caso viene scelto dalla commissione d’esame in funzione delle specializzazioni richieste dal candidato.

Il rinnovo quinquennale del certificato richiede solo la prima parte dell’esame.

Per il superamento dell’esame è necessario totalizzare un punteggio pari all'80% di risposte corrette per ogni scheda della parte quiz e un punteggio del 60% per lo studio del caso.

Il tempo concesso per elaborare il quiz e lo studio del caso dipende dal numero di modalità e specializzazioni richieste.

Per una singola modalità e specializzazione il tempo complessivo minimo concesso risulta essere 4 ore e 30 minuti (2 ore per 1 scheda quiz di base, 1 scheda quiz “modalità”, 1 scheda quiz “specializzazione”; 2 ore e 30 minuti per lo studio del caso).
Per ogni scheda aggiuntiva sono concessi 30 minuti in più; pertanto nel caso di un esame che comprenda tutte le 3 modalità (= 2 schede aggiuntive) e tutte le 4 specializzazioni (= 3 schede aggiuntive) viene concesso un tempo complessivo di 7 ore.

L’esame viene gestito secondo le regole di un concorso pubblico in conformità alle disposizioni vigenti in materia. Per la consegna delle prove scritte sono previste due buste per evitare eventuali manipolazioni dei risultati.

É consentita la consultazione di testi legislativi, regolamentari e normative inerenti al trasporti di merci pericolose (ADR, RID e ADNR in lingua originale o tradotte) in edizioni non commentate, nonché dizionari e calcolatrici elettroniche semplici.

É proibito l'utilizzo di netbook, notebook e smartphone.


Iscrizione all'esame

Per l’iscrizione è prevista la presentazione di una domanda (secondo un apposito fac-simile) al quale deve essere allegata l'attestazione di 2 versamenti di € 14,62 sul c.c.p. n° 4028 per l'imposta di bollo (i bollettini prestampati sono reperibili presso qualunque Ufficio Motorizzazione Civile - UMC).

Se l'istanza viene inviata per posta deve essere corredata di fotocopia integrale di un valido documento di identità.
Dovranno inoltre essere allegate le attestazioni del pagamento dei diritti dovuti, da effettuarsi anche successivamente, ma comunque prima dell'effettuazione dell'esame, secondo le modalità della tabella che segue:

Tariffa Importo Causale
A1 Nuovo rilascio 123,95 € "Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Dipartimento Trasporti Terrestri - capitolo nr. 2454, capo 15, art. 9. Partecipazione agli esami per il conseguimento (o rinnovo) del certificato di formazione professionale di consulente per la sicurezza dei trasporti delle merci pericolose”
A2 rinnovo 103,29 € Vedi sopra
A3 integrazione 103,29 € Vedi sopra
A4 5,16 € Diritto per il rilascio del certificato

Per ulteriori informazioni è possibile, ad esempio, visitare il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Direzione Generale Territoriale del Nord Ovest.